Arrivano le Classi Extra!

Arrivano le Classi Extra!

Per tutte quelle scuole che a causa del sovrannumero di studenti decidono di attuare un piano di rotazione su classi aggiuntive, abbiamo previsto (su Alunni Web) la possibilità di definire nella tabella delle classi una nuova tipologia chiamata “Classi extra” a cui poter aggiungere gli studenti che ne faranno parte (per maggiori informazioni fare riferimento al leggimi di Alunni Web).

L’attributo della classe aggiuntiva è stato introdotto per facilitare la compilazione dei dati del registro (firme, appello, voti orali, note, etc…) senza intaccare le operazioni ordinarie di attribuzione delle materie a scrutinio, caricamento voti periodici e invio di flussi al SIDI, tutte procedure per le quali la classe di ciascuno studente rimane quella ordinaria. 

Ai fini funzionali, la gestione del registro con per le classi extra è identica a quella delle classi ordinarie (firme, appello, voti orali, competenze e abilità, note) con l’unica eccezione dell’immissione delle prove scritte/pratiche che non potranno essere gestite direttamente nella classe extra e si dovranno gestire nella classe ordinaria dei singoli alunni.

Le classi extra sono gestite esclusivamente su Home, nel Registro e nelle funzioni di creazione dell’Orario, per tutte le rimanenti funzioni, si farà riferimento alla classe ordinaria dei singoli alunni.

Negli alunni della classe extra è riportata la Classe Ordinaria…, mentre nella lista degli alunni della classe ordinaria, con la scritta Turno in …, si renderà evidente la classe extra di appartenenza.

  Nella Classe Extra
Nella Classe ordinaria
  • Gestione Appello

Nell’appello della Classe Extra, si potranno gestire regolarmente le assenze, i ritardi, le uscite anticipate e i fuori classe, esattamente come nella classe ordinaria. Le assenze salvate in questo contesto, saranno visibili sia nella classe ordinaria che in quella extra.

  • Programmazione Didattica

Per quanto concerne la programmazione didattica, Didup mostrerà tutti i documenti destinati alle classi ordinarie degli alunni che compongono la classe extra, in questo modo i docenti di queste classi avranno gli strumenti per applicare la continuità didattica con le classi originali degli alunni.

  • Valutazioni Orali 

Per quanto riguarda le valutazioni orali, la procedura è identica a quella delle classi ordinarie. I Voti sono salvati all’alunno e saranno visibili sia nella classe extra, sia in un quella ordinaria.

  • Valutazioni Scritte/Pratiche

Le valutazioni scritte, a differenza di quelle orali, sono collegate alla “prova” che a sua volta è legata alla classe. Le classi extra sono classi fittizie, e non è possibile crearvi delle prove. Per tali ragioni, quando un docente di una classe extra dovrà immettere dei voti su prove scritte/pratiche, dovrà recarsi nella classe ordinaria degli alunni ed inserire qui le valutazioni.

  • Conoscenze/Abilita

La gestione delle conoscenze e abilità è identica a quella delle classi ordinarie.

  • Note

La gestione delle note (generiche o disciplinari) mostra le annotazioni già ev. immesse (nelle classi ordinarie) per gli alunni che compongono la classe extra, consentendo di immetterne di nuove direttamente in questo contesto. Come nelle altre procedure le note immesse qui saranno visibili anche nelle classi originali degli alunni.

  • Gestione orario

Nella gestione dell’orario previsto per il docente, saranno visibili anche le classi extra, in questo modo esse potranno essere gestire nel registro al pari delle classi ordinarie.

Nuovo Layout grafico nel giornale di classe

Sono state messi maggiormente in evidenza il giorno e la classe e sono state modificate le icone del menu principale e le griglie di separazione tra gli oggetti, sul giornale di classe. 

Nella finestra di immissione dei voti (orali / scritti / pratici) , sono state evidenziati i voti positivi e negativi colorando le celle.

Riepilogo Firme

Su Stampe | Registri | Registro di Classe, è stato aggiunto il Riepilogo Firme con il quale Il docente può visionare il Riepilogo delle sue Firme giornaliere.

Le opzioni di stampa consentono di selezionare un determinato intervallo temporale.

Nel prospetto, saranno indicate anche le attività svolte e la tipologia di lezione (Presenza, Didattica Digitale Integrata, Modalità Mista).

didUP – Le novità per il nuovo anno scolastico

didUP – Le novità per il nuovo anno scolastico

Lo scorso anno scolastico è stato parecchio impegnativo per tutto il mondo della scuola e durante il secondo quadrimestre abbiamo già apportato molte migliorie.

In questo nuovo anno scolastico le uniche sostanziali modifiche al registro sono le seguenti:

  1. FIRMA REGISTRO DI CLASSE – DEFINIAMO LA TIPOLOGIA DELLA LEZIONE

In corrispondenza della firma su registro di classe è possibile indicare la tipologia di lezione che si sta svolgendo, scegliendo tre queste alternative:

  • Lezione in presenza (corrisponde al default proposto, che ci auguriamo tutti sia il più utilizzato),
  • Didattica Digitale Integrata (da selezionare quando la lezione si svolge esclusivamente in modalità remota),
  • Modalità mista (da selezionare se una parte degli studenti si trova in classe e una parte è collegata da remoto).

L’informazione sulla tipologia di firma sarà visibile nel Giornale di classe, nella stessa colonna in cui viene riportata l’icona con la firma.

In caso di didattica mista come distinguiamo gli studenti in classe da quelli che seguono da casa? Ci aiutano i FUORICLASSE, ma ne parliamo dopo, dopo aver esaminato le novità.

  1. MAGGIORE CHIAREZZA NELLA COMPILAZIONE DEI COMPITI ASSEGNATI 

La compilazione della data di consegna dei compiti assegnati non è più facoltativa, ed è possibile  assegnare compiti anche per 3 giorni futuri (differenti o uguali che siano). 

Specificare sia la data di assegnazione che la data di consegna offre maggiore valore e rigore alla compilazione del giornale di classe.

Se si compila solo il testo dei compiti assegnati ma non la data, non sarà mai chiaro al 100% quale sia la data di consegna; se invece si accede da registro al giorno futuro di consegna per assegnare i compiti si perde qualsiasi riferimento al giorno in cui questa assegnazione è avvenuta.

Infine, avere maggiore precisione e una uniformità di compilazione è necessario per l’esperienza d’uso della nuova app Famiglia, il cui principio fondamentale sarà la chiarezza di comunicazione tra la scuola e la famiglia.

Insieme a questa modifica abbiamo ampliato le informazioni contenute nella barra verde posta in basso nel Giornale di classe, che adesso contiene i compiti assegnati per il giorno corrente da parte di tutti i docenti della classe e non solo quelli del docente in sessione (le cui righe sono però evidenziate in grassetto).

Con un prossimo aggiornamento, quando verrà selezionata la data di consegna compiti, verrà mostrata un’anteprima dei compiti assegnati dagli altri docenti e dei promemoria futuri.

Come conseguenza di questa modifica non sarà più consentita la compilazione dei campo Compiti assegnati in date future, si potranno solo pre assegnare le ore di lezione (per coloro che non usano la comodissima funzione Orario).

E i futuri compiti in classe come si registrano? Come si comunicano? Per tutti gli eventi collocati nel futuro ci sono i Promemoria, con vista mensile/settimanale/lista, visibili dagli altri docenti, dal preside e, a scelta, anche le famiglie.

  1. LE “NOTE DISCIPLINARI” DIVENTANO “NOTE”

La voce Note disciplinari diventa Note, ovvero una funzionalità con cui il docente può annotare, oltre alle classiche note disciplinari, anche informazioni generiche, come ad esempio quella relativa all’alunno che si reca in segreteria o che esce dall’aula per andare in un determinato luogo della scuola.


SUGGERIMENTI PER LA GESTIONE DELL’APPELLO (ASSENZE – FUORICLASSE)

Nel caso di lezione a distanza o mista, come registrare opportunamente in appello le informazioni in merito a presenze e assenze degli studenti?

La questione si risolve molto facilmente inserendo in appello la dicitura Fuoriclasse (che si inserisce come le assenze, i ritardi e le uscite). 

I fuoriclasse non incidono sul monte orario assenze. Se un alunno/a segue la lezione da casa per lui/lei verrà inserito il fuoriclasse con opportuna descrizione “DDI” o “DAD” (o quello che si preferisce). Se l’alunno/a che doveva seguire a distanza non si presenta (ovvero non si collega sulla piattaforma di video lezione) avrà una normale assenza che sarà opportunamente conteggiata come tutte le assenze.

L’alunno/a che segue da casa può ad esempio avere un Fuoriclasse dalle 8.30 alle 13.30 (in base alle ore previste), e in più anche un’uscita in anticipo se durante l’ultima ora di lezione non si collega più. In questo modo per l’ultima materia verrà opportunamente conteggiata l’assenza oraria nella materia dell’ultima ora.

Per il caricamento delle informazioni relative agli studenti che seguono a distanza, le scorciatoie sono due:

  • Da registro si può usare l’inserimento multiplo dei fuoriclasse: 
  • È possibile utilizzare anche la funzione presente su ScuolaNext o si può delegare l’incombenza alla segreteria, perché su ScuolaNext (nel menù Info Classe/docenti) e Alunni (nel menù Curriculum → Assenze) abbiamo la funzione Gestione Attività Extra Scolastiche, con cui possono essere inseriti i fuoriclasse in blocco, ad esempio se un alunno seguirà da casa per 14 giorni consecutivi (perché magari è in quarantena)


Nel caso in cui la lezione avvenga in modalità DDI, ciascuna scuola può decidere se inserire per tutti gli studenti l’attributo Fuoriclasse o considerare implicita tale informazione, dal momento che la lezione è in modalità a distanza e gli studenti non si trovano certamente in classe.

Nel caso di lezione che avviene in presenza, ma in un luogo fisico differente dalla classe ordinaria, suggeriamo di specificare nel campo libero “Attività svolta” anche il luogo fisico in cui si svolge la lezione.

Questionario Docenti

Questionario Docenti

Gentile docente, ci impegniamo ogni giorno a migliorare i nostri servizi e per fare questo oggi ti chiediamo di rispondere ad un brevissimo questionario sulla DAD pubblicato sulla nostra pagina di supporto.

Articoli più visti

Ultimo Tutorial

Guida per l'utilizzo di didUP

Condivisione Documenti (new!)

Condivisione Documenti (new!)

La nuova procedura di Condivisione Documenti su didUP trasferisce le funzionalità dell’omologa procedura già presente su ScuolaNext, e ne amplia le funzionalità, consentendo ad es. di trasferire con una sola istanza, più allegati e più di un link.

Il nuovo layout, offre al docente una visione più semplice ed omogenea sia sui documenti trasmessi dagli alunni, che sulle sue repliche, separando i documenti degli alunni non collegati, in un elenco separato. Si accede da Didattica | Condivisione Documenti.

Panoramica

Il Pannello di Controllo è sintetico, semplice ed intuitivo. Lo stile è quello della nuova Bacheca Argo.

In alto, è possibile cambiare, al volo, l’anno scolastico di riferimento  , oltre a gestire liberamente le cartelle che saranno utilizzate per raccogliere i messaggi pubblicati.

Al centro, i messaggi pubblicati dal docente sono elencati (di default) in ordine di data di pubblicazione, viene mostrata la cartella, il numero di allegati, la descrizione del messaggio, in numero di link (URL) presenti, cliccabili.

I documenti inviati degli alunni, sono distinti tra quelli con visto (badge verde) e quelli senza visto del docente (badge rosso).

L’elenco dei destinatari può contenere singoli alunni (e rispettive famiglie), intere classi, o tutti i docenti. Il filtro sul campo destinatari agisce non solo sul nome o cognome degli alunni, ma anche sulla classe di appartenenza; quindi per vedere tutti i compiti assegnati agli alunni della “1A” è sufficiente inserire il nome della classe nel campo destinatari.

Il pannello azioni, infine, consente la modifica e la cancellazione dei messaggi.

Al centro è possibile modificare l’intervallo di visualizzazione dei messaggi (di default sono mostrati tutti i messaggi a partire dal lunedì della settimana precedente a quella corrente) e l’ordinamento dei messaggi il lista (per data, cartella, destinatario, o in ordine di inserimento); il pulsante consente di applicare le variazioni.

Gestione Cartelle

Il pulsante  consente al docente di gestire autonomamente delle cartelle per classificare meglio e rapidamente gruppi di documenti, ad es. per raccogliere i documenti pubblicati ad un classe o per un dato argomento o materia.

i pulsanti consentono la modifica della cartella selezionata e la sua eventuale rimozione (solo le per cartelle che non hanno documenti collegati).

 

Inserimento di un nuovo documento

Per immettere in condivisione nuovi documenti, basterà cliccare su .

Dettaglio

La finestra Dettaglio consente l’immissione di una data di salvataggio del documento; è importante chiarire che essa non è la data di pubblicazione, perché, a prescindere, il documento una volta salvato sarà visibile ai destinatari. Sotto sarà necessario indicare la cartella, e una descrizione del messaggio. Opzionalmente, cliccando su  si può allegare un file, e una url.

Attenzione: Non è possibile immettere delle url in sequenza! Per mettere più url (e più file) è disponibile una apposita procedura: Allegati Aggiuntivi.

In basso è ovviamente necessario indicare il destinatari di questo/i documento/i che potranno essere intere classi, solo alcuni alunni anche di classi diverse, e/o tutti i docenti della scuola.

In caso di scelta di singoli alunni, viene chiesta la classe, e quindi viene mostrata una finestra con l’elenco degli alunni della classe, per la selezione.

Il check sul capo/colonna consente la selezione/deselezione rapida di tutte le istanze.

 

Allegati Aggiuntivi

La cartella degli allegati aggiuntivi, consente di pubblicare ulteriori elementi (file) e ulteriori url (link) da collegare alla stessa istanza di pubblicazione del documento “principale”. Per l’immissione di nuovi elementi utilizzare il pulsante  . Il pulsante salva i nuovi elementi nell’elenco.

Una volta completate le operazioni, cliccare su per confermare.

consentono la modifica e la cancellazione degli elementi aggiuntivi selezionati.

 

Modifica/cancellazione di un messaggio del docente

Cliccando su sul riquadro azioni del pannello di controllo, viene mostrata la stessa finestra di immissione del messaggio con possibilità di modifica o di cancellazione del messaggio.

Attenzione: In caso di cancellazione del messaggio, saranno eliminati anche tutti i documenti di risposta ad esso collegato!

Documenti Alunni collegati

Cliccando sul badge, nella colonna Allegati Alunni, si accede rapidamente alla finestra di gestione dei documenti di risposta, pubblicati dagli alunni.

Il filtro sul campo mittente agisce non solo sul nome o cognome dell’alunno, ma anche sulla classe di appartenenza; quindi per vedere tutti i compiti degli alunni della “1A” è sufficiente inserire il nome della classe nel campo mittente.

Risposta al documento di un alunno

Utilizzando il pulsante il docente entra nel dettaglio del documento, e può immettere un commento discorsivo al compito e/o pubblicare un documento di replica per quello specifico alunno (ad es. lo stesso compito, corretto).

Il pulsante cancella l’eventuale allegato di risposta immesso sul documento dell’alunno.

In basso è disponibile il flag Visto che consente al contempo di bloccare il documento lato alunno e di segnarlo come “già visualizzato”. Il numero di documenti collegati, con il “visto” saranno segnati con il badge verde nella colonna Allegati Alunno, mentre quelli non ancora controllati, saranno mostrati con il badge rosso.  

Regole dei documenti con risposta del docente

  • Quando il documento viene commentato dal docente, l’alunno non può più eliminarlo, ma può ancora modificarne la descrizione.
  • Quando il documento ha il “visto” del docente, l’alunno non potrà più né modificare né cancellare il documento.

Documenti Alunni non Collegati

Cliccando sul pulsante , si accede ad una sezione a parte, con i soli file che gli alunni non hanno collegato a documenti pubblicati dal docente (documenti sciolti).

Valgono le stesse regole e si applicano gli stessi schermi funzionali delle modifiche ai documenti collegati.

Il numeri di elementi con visto e senza visto sono mostrati sul pulsante di accesso alla procedura. 

Condivisione Documenti (Accesso Dirigente)

Anche il dirigente accede alla Condivisione Documenti, in una speciale modalità che gli consentirà di visionare l’operato dei docenti per quanto attiene la Didattica a Distanza.
Viene dapprima richiesto di selezionare uno dei docenti della scuola.

Il dirigente può trovare rapidamente il docente interessato immettendo cognome nome o parte della descrizione della classe.

 Una volta selezionato il docente, visualizza un elenco di tutti i documenti che esso ha condiviso, con possibilità di filtro per cartella, Descrizione, e Destinatari del messaggio. 

Nota bene: Il dirigente può visualizzare le attività dei docenti, senza tuttavia poter accedere alla visione dei contenuti pubblicati (ne gli allegati, né le url).

didUP – Famiglia 2.4.0

La nuovissima APP didUP – Famiglia, integra grandi variazioni funzionali nella procedura di gestione dei documenti condivisi, supportando anche la funzione di UPLOAD di foto, in formato .jpg, che potranno essere anche scattate direttamente dall’app, oppure prelevate tra quelle disponibili nel dispositivo.

 

L’icona  identifica i lavori pubblicati dal docente con a fianco la data di pubblicazione e la cartella in cui essi sono stati archiviati (31/03/2020 2A).

Sulla seconda riga è visibile la descrizione del file che ha immesso il docente (compito in classe sul 700).

La graffetta identifica che il docente ha allegato un file; sotto, se previsto, è possibile visualizzare il link opzionale allegato al documento.

 

Selezionando il documento del docente, Si apre una barra di controllo mobile che consentirà alcune azioni:

  • Download Documento: Consente di scaricare sul cellulare il documento originale pubblicato dal docente.
  • Apri link: se il docente ha previsto un link, l’azione apre l’url pubblicata dal docente.
  • Upload Collegato al file docente: consente di inviare una foto e/o un semplice messaggio di risposta al compito assegnato dal docente.

Pubblicazione Documenti

Con il il pulsante  l’alunno (e/o la famiglia) può pubblicare:

 

 

  • un commento testuale (500 caratteri).
  • un commento testuale + una foto scattata direttamente dall’APP o prelevata dal dispositivo.

 

Si potrà pubblicare un elemento collegandolo al documento del docente (da selezionare prima), oppure, pubblicare un elemento “libero”, non collegato a nessun documento del docente. 

Per scattare una foto con la fotocamera dello smartphone usare il pulsante , oppure per prelevare una foto già salvata nel dispositivo premere     . Il pulsante  avvia la pubblicazione 

 

NOTA BENE: Per il momento, con didUP – Famiglia è possibile pubblicare SOLO FOTO (per pubblicare anche file con altre estensioni utilizzare ScuolaNext Famiglia Web).

 Gli elementi collegati, saranno disposti sotto il file del docente (con l’icona ); quelli non collegati, saranno disposti a parte dal documento del docente.

 

 

 

Il segno di spunta    identifica i documenti pubblicati dall’alunno che sui quali il docente ha messo un “visto”. Gli elementi con il visto non potranno più essere cancellati o modificati dall’alunno.

Il commento del docente sarà mostrato in rosso, corredato eventualmente di un ulteriore file di correzione .

Azioni sul documento Pubblicato

Selezionando un qualunque elemento pubblicato si potrà scaricare l’eventuale file allegato, e, dove previsto, modificarlo o cancellarlo.

La Modifica sarà disponibile solo per i propri documenti e solo se il docente non ha messo il visto.
La Cancellazione sarà disponibile solo per i propri documenti , a patto che il docente non abbia commentato il messaggio o abbia messo il visto.

 

Se il docente ha risposto a sua volta con un allegato (ad es. con il compito corretto), sarà disponibile anche il pulsante  per scaricare e visionare il documento direttamente sullo smartphone.

Articoli più visti

Ultimo Tutorial

Guida per l'utilizzo di didUP

Nuova funzione Scheda Alunno

Nuova funzione Scheda Alunno

La nuova funzione Scheda Alunno dentro il menu Didattica consente al docente di avere una visione complessiva e al contempo sintetica dell’avanzamento didattico di ogni singolo alunno.

NOTA BENE: Il prospetto si avvia sempre con i dati degli alunni nascosti, in questo modo si eviteranno possibili problemi legati alla privacy (ad es., che si mostrino a tutti i presenti i dati degli alunni, durante una presentazione sulla LIM o al ricevimento dei genitori).

Per visualizzare i dati, l’insegnante dovrà semplicemente attivare il check Visualizza/Nascondi Dati. Viene richiesto di selezionare la classe in cui il docente insegna, quindi sarà presentato un prospetto con i dati più salienti di ogni alunno della classe (media Voti Generale, Note Disc., Assenze, Ritardi e Uscite Anticipate) cliccando su sulla colonna media generale, viene mostrato un help contestuale.

In alto è possibile applicare un filtro sui nominativi alunno da visualizzare (si potrà immettere anche solo parte del cognome) e filtrare i dati in un intervallo di date personalizzabile.

Dettaglio Alunno

Cliccando sui singoli alunni, si avvia la schermata di dettaglio, con il dettaglio dell’alunno selezionato: le valutazioni giornaliere, il prospetto delle assenze e dei voti , Il prospetto Eventi Appello che mostra le assenze, uscite entrata in ritardo e uscita fuoriclasse, le note disciplinari e le eventuali annotazioni generiche o riferite agli incontri scuola-famiglia.

Il pulsante visualizza un help contestuale (viene chiarito il metodo di calcolo delle medie).

Incontri con la famiglia/annotazioni Generiche

In questa sezione sarà possibile inserire delle note che riguardano l’alunno e l’eventuale colloquio con le famiglie.

Per immettere una nuova nota cliccare su , quindi sarà mostrata la finestra di immissione della nota. I pulsanti consentono rispettivamente l’editing della nota e la sua cancellazione.
Si può optare per note di tipo Generico, oppure di note relative all’Incontro con la famiglia.
Cliccare su per salvare i dati immessi.

Altre Modifiche

Tabella Voti sul menu Strumenti
Lato Docente, la Tabella Voti, viene spostata dal menu Didattica al menu Strumenti.

Opzione per l’accesso a bSmart per i docenti
Su Accesso Dirigente Scolastico | Opzioni Generiche, è stata inserita una nuova istanza che consente al preside di mostrare/non mostrare il pulsante di accesso alla piattaforma bSmart.